Personal tools
You are here: Home Incontri Tematici Anno 2000
« agosto 2017 »
agosto
lumamegivesado
123456
78910111213
14151617181920
21222324252627
28293031
Log in


Forgot your password?
 
Document Actions

Anno 2000

Up one level

Cartella contenente l'elenco degli incontri tematici dell'anno in corso

La Direttiva Electronic Waste
Il problema della limitazione dei rifiuti elettronici è da tempo allo studio in ambito UE. Una proposta di Direttiva europea attualmente allo studio riguarda in modo particolare l'elettronica di consumo e l'elettronica professionale. L'entrata in vigore della Direttiva comporterà per i costruttori l’adozione di nuovi criteri di progettazione finalizzati alla riduzione dell'impatto ambientale, nonché al riutilizzo e riciclo dei prodotti immessi sul mercato. Il corso si propone di fornire informazioni preliminari sulle azioni da intraprendere per affrontare in modo adeguato la problematica dell'electronics waste. In particolare saranno discussi i concetti di ecobilancio, indici di riciclabilità, design for easy disassembly e separazione differenziata dei materiali. Relatore/i: Sig. Vittorio Ormezzano - Corep
ISO 9000 e marcatura CE
Le principali famiglie di prodotti soggetti alla marcatura CE; - La correlazione con i sistemi qualità; - I sistemi qualità cogenti per la marcatura; - I sistemi qualità come strumento per garantire la conformità; - Differenze tra Organismi Notificati ed Organismi Accreditati; - Esempio applicativo specifico; Relatore/i: Ing. Piacentini, Ing. Battaglia
Criteri di Progetto EMC per gli alimentatori Switching
Sorgenti di disturbo in un alimentatore a commutazione - Disturbi irradiati (campo elettrico e campo magnetico) - Disturbi condotti (modo differenziale e modo comune) - Layout per la minimizzazione - Filtri di ingresso ed uscita Relatore/i: Prof. F. Maddaleno - Politecnico di Torino
Determinazione dell'incertezza di misura nelle prove EMC
- Introduzione ai concetti base dell'incertezza di misura in accordo alla Guida ISO; - Esempi di applicazione della Guida nel campo delle misure elettriche in bassa frequenza; - Applicazione dei concetti alle misure di compatibilita' elettromagnetica; - Esempi applicativi Relatore/i: Dott.ssa Crotti, Ing. Borsero IEN Galileo Ferraris
Confronti tra misure EMC eseguite in siti diversi
Si forniranno i risultati ottenuti da una serie di confronti fra camere anecoiche, semianecoiche, sito all'aperto e tra misure a 3m e 10m. Moderatore/i: Ing. Giunta, CSELT Ing. Borsero, IEN G. Ferraris Ing. Borio Lab. EMC CCIAA Torino
Progetto di sistremi EMC compatibili
La compatibilità elettromagnetica delle singole apparecchiature elettroniche e dei sistemi costituiti da più apparecchiature interconnesse deve essere presa in considerazione fin dalle prime fasi di impostazione del progetto, per evitare costosi ricicli e ritardi del progetto definitivo. Obiettivo del presente Forum è di affrontare la problematica di progetto EMC secondo un approccio sistemistico, orientato all'assemblatore, rinviando a successive conversazioni gli aspetti di dettaglio relativi ai singoli sottogruppi. Moderatore/i: V. Ormezzano - Corep G. Borio - Lab. EMC CCIAA Torino
EN 61000-3-2/3 - Norme cogenti per il contenimento delle armoniche e delle fluttuazioni di tensione a 50 Hz.
- Introduzione generale alle norme; - Definizioni delle classi e relativi limiti; - Differenze con le norme sostituite; - Problemi introdotti da queste norme. Moderatore/i: G. Borio - Lab. EMC CCIAA Torino
L'Esposizione ai campi elettromagnetici in ambienti di lavoro
Il Forum cerca di dare una panoramica dei problemi legati ai campi elettromagnetici in ambiente di lavoro. Si definirà lo stato dell'arte della normativa e quali sono i limiti di esposizione per la popolazione e i lavoratori. Verrà analizzato l'intero spetto di frequenza: dalla bassa frequenza (50Hz) fino alle trasmissioni radar a parecchi GHz. Moderatore/i: Prof. Daniele Trinchero - Politecnico di Torino
Norme Armonizzate Direttiva Macchine
Obiettivo dell'incontro e' la presentazione dei contenuti delle principali norme armonizzate utilizzabili ai fini della Direttiva Macchine. In particolare saranno esaminate le norme di tipo A e B, allo scopo di fornire elementi di riferimento applicabili nei casi in cui non sia disponibilie una specifica norma di prodotto. Moderatore/i: Sig. Vittorio Ormezzano